domenica 11 marzo 2018

E piove

Piove che sembra non dover mai finire come nel paese di Macondo in Cent'anni di solitudine. Eppure la primavera è alle porte. Si sente nell'aria, nel canto degli uccellini e nelle gemme degli alberi. La gatta, nonostante la sua veneranda età, è presa dal morbin di uscire di notte.
E pensando alla primavera e alla Pasqua che si avvicina, guardando i goccioloni di pioggia mi sono ricordata di  un ricamo di qualche anno fa in attesa di essere confezionato.


2 commenti:

  1. Ma è bellissimo questo ricamo, così incorniciato, poi!
    E piove, piove anche qui cara amica.
    Proprio stamattina lo scrivevo pure io.
    Un grande abbraccio
    Susanna

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia questo ricamo! E per Pasqua è perfetto!

    RispondiElimina