martedì 23 maggio 2017

Primavera tempo di pic nic

Vi ricordate gli anni '60 quando con una utilitaria si partiva da casa carichi di cibarie e al primo spiazzo lungo la strada, magari in riva ad un fiume, ci si fermava e si mangiava e beveva e si giocava a carte? 


(foto rubata al web)

Poi negli anni 90 hanno costruito le aree attrezzate dove poter fare anche il barbecue e lì partenza all'alba per prendersi i posti.

Perché tutto questo preambolo? Perché il pic nic è stato lo spunto del mio lavoro per il premio della lotteria per il raduno del triveneto che si è tenuto domenica scorsa.




Lo schema di Cecilia Votta "Serenità di campagna" mi è sembrato adatto per adornarlo.
La cosa buffa è stata che non solo io ho avuto questa idea ma anche Delfina (il cestino comprato nella stessa catena, quindi uguale uguale, ma diverso per il ricamo, il suo con ghirlanda di rose molto fine) e proprio a lei è andato il mio.
E allora tante belle scampagnate cara amica. 

1 commento:

  1. Che forza! Troppo bello questo cestino che ho avuto il piacere di ammirare. Si Cris, ricordo con piacere i pic nic che si facevano nella pineta di Ostia: una gioia davvero!
    Un abbraccione Susanna

    RispondiElimina