lunedì 2 maggio 2016

Che barba che noia..

la gran moda di dare nomi al meteo in arrivo!
Una volta si parlava di gran caldo, di freddo polare, di piogge persistenti di vento forte e si capiva lo stesso senza scomodare i personaggi mitologici o storici.
Certo è che per essere il primo maggio fa un bel freddo, e quindi niente primo bagno al Lido come usavo da ragazza, ma golfini di lana e te caldi per riscaldarmi al lavoro ora che per legge il riscaldamento è spento.

E quindi per niente fuori stagione questo ricamo invernale per un'amica, insieme agli altri mesi ne verrà fuori una bella coperta;



e se non si guardasse il calendario nemmeno per questa stella di Natale che continua a fiorire da quel lontano 25 dicembre 2015.


Ma sperando in uno spiraglio di sole e temperature più miti sono passata a ricami più congrui alla stagione che verrà.



1 commento:

  1. Insomma Tesoro, passiamo dalla neve di Gennaio ai casotti dei bagni marini! Che tempo, eh? Ma qui...fa freddoooooo!
    E deliziosi questi tuoi ricami. Chissà quanto sarà bella la coperta, con tutte quelle casette.
    Un abbraccione Susanna

    RispondiElimina