mercoledì 8 aprile 2015

E Pasqua fu

Ma non solo fu Pasqua con i rami del nocciolo del mio giardino addobbati a festa
ma anche una settimana di piacevoli avvenimenti a cominciare dal week-end a Milano ospite di Roberta con Rina e Anna. Un week-end che ci ha regalato giornate di cielo terso tanto da indurci a salire finalmente tra le guglie del duomo e molto vicino alla Madonnina.


E in questo week-end, che sta diventando un appuntamento annuale, ho anche finito il mio Parolin e ora attendo solo che arrivi al "telaio" la cornice per confezionarlo.

Alle mie amiche ho donato un piccolo pensiero, idea rubata a "Cuore e Batticuore" che secondo me fa cose splendide.
Un sacchetto profumato per armadi rivestito da me. Ma dopo Milano un altro appuntamento nella mia amata Venezia mi aspettava. L'incontro con un'altra amica di crocette Susanna di passaggio a Venezia con la famiglia. A lei ho donato un piccolo ricamo, a ricordo della sua visita.


E infine le sorprese non finiscono qui! La nostra numerosa famiglia è cresciuta ancora. E' arrivata Alma tre chili e du mesi di vita, sguardo dolce ma carattere deciso. Questa ci mangerà i risi in testa.

3 commenti:

  1. Tenerissima Alma!
    Che bello il ricordo di Venezia che hai donato a Susa...perfetto!
    E molto carini anche i sacchetti rivestiti.

    RispondiElimina
  2. "Ci mangerà i risi in testa". Ho sorriso, perché mi sa che ne sei già innamorata!
    E anche per quest'anno, il sole e la primavera c'erano!
    Roberta

    RispondiElimina