giovedì 5 febbraio 2015

Convivio

Ho riscoperto questa parola leggendo un libro. E' una parola ormai desueta che mi ha riportato ai tempi del liceo quando studiavo filosofia e immaginavo i filosofi greci, che tanto mi sono piaciuti, a mangiare e a parlare di tutto e di più per ore e ore....
Ok io non ho fatto proprio un convivio, ma lunedì scorso ho avuto l'onore di ricevere nella mia casetta austriaca due amiche: una di vecchia data e una nuova nuova tanto graziosa.
E allora un po' mi sono sbizzarrita in cucina e ho provato due ricette nuove di dolci trovate sui blog.
Fagottini di mele, semplici da fare ma molto buoni, e una torta di arance, che non ricordo purtroppo da dove ho preso la ricetta, da migliorare perchè non è proprio venuta soffice come vorrei. Comunque ho offerto questi dolci alle mie amiche e la mattinata è volata tra chiacchiere ricami e scambi di idee.

E quando, con sommo dispiacere se ne sono andate, ho sistemato un angolino di casa, con un nuovo cuore ricevuto in regalo.

5 commenti:

  1. Convivio di nome e di fatto, cara amica. Mi sembra di essere stata lì con voi a fare quattro chiacchere in compagnia delle amate xxx.
    E che bei doni ti hanno portato!
    Un abbracciio Susanna

    RispondiElimina
  2. Bellissimo il tuo angolino e sono sicura che le tue ospiti sono state assai coccolate :o) Un bacione
    cri

    RispondiElimina
  3. che bei dolcini :o) brava Cris
    e molto belli anche i lavori...compreso la celtica (meravigliosa)
    baci
    fiore

    RispondiElimina