giovedì 23 aprile 2015

Para spifferi su commissione

Due ricami che riassumono le 4 stagioni fatti da un'amica e confezionati da Nonna Ardelia come caramelle, saranno due para spifferi che Chiara, la mia amica, regalerà alla sua mamma.
Nelle foto scorci della vita di casa: Nonna che sta cucendo l'interno di una borsa all'uncinetto fatta da ma che vi farò vedere a breve.

domenica 19 aprile 2015

Pasticcini

Non resisto, quando vedo un negozio di quelli tutto a 1 euro, che poi ora sono anche 2 euro, 3 euro ecc., lo prendo d'assalto.
Difficile che esca a mani vuote. E infatti finalmente due giorni fa ho scovato dei pirottini in ceramica che cercavo da molto tempo.
Presi tutti quelli che c'erano, tre, sono tornata a casa con il mio bottino e ho subito messo al lavoro Nonna Ardelia. 
Ed ecco il risultato: dei simpatici pasticcini porta spilli da regalare alle amiche

martedì 14 aprile 2015

L'olio cunzato

Mi piace tutto quello che posso fare in cucina con i prodotti della natura, e quando un'amica siciliana mi ha dato questa ricetta per l'olio "cunzato" dicendo che il mio rosmarino era adattissimo, ecco che ho subito provato.


In un litro di olio, che io compro da un collega siciliano, metto un rametto di rosmarino, uno spicchio d'aglio, un peperoncino e tre grani di pepe nero. Lascio riposare per un mese e poi lo uso per le patate e per gli arrosti cotti in forno.

E ora attendo che i miei ciliegi diano i loro frutti, tanti, per la marmellata. per ora mi godo la stupenda fioritura.

mercoledì 8 aprile 2015

Che bello il tuo compleanno

E' stato proprio bello il tuo compleanno Mauro. 
Ormai sono tanti gli anni che lo festeggiamo insieme e io non sono mai stata brava come te a farti i regali. 
Mentre tu hai sempre saputo cogliere le mille sfumature del mio carattere e dei miei umori, e hai sempre avuto il pensiero giusto nel momento giusto, io ho sempre visto in te la roccia, quello che non perde mai la calma e sa sempre come affrontare le cose.
Ma ieri forse il regalo giusto ho saputo farlo. Cogliendo una delle ormai preziose visite di Valentina che studia a Trento ti ho proposto una gita noi tre insieme. E così siamo stati a Mantova al Palazzo Ducale che vi ho sempre decantato, e poi al Teatro del Bibbiena e alla Chiesa di Sant'Andrea sulla tomba del Mantegna.
Un bel pomeriggio di sole spensierato insieme alla figlia che ti manca sempre tanto e che hai convinto a restare anche a cena pur di separartene il più tardi possibile.
Sono momenti preziosi e sono i regali più belli, quelli che vorremmo avere sempre perché "porca boia" come dici sempre tu sono cresciute troppo in fretta le nostre figlie.
Ma questa sera ti aspetta un'altra sorpresa Chiara che non ha potuto venire con noi ieri ti ha preparato una piccola festicciola: pastine e spumante io, te, lei e il suo ragazzo che ormai è un'altro figlio per noi.

E Pasqua fu

Ma non solo fu Pasqua con i rami del nocciolo del mio giardino addobbati a festa
ma anche una settimana di piacevoli avvenimenti a cominciare dal week-end a Milano ospite di Roberta con Rina e Anna. Un week-end che ci ha regalato giornate di cielo terso tanto da indurci a salire finalmente tra le guglie del duomo e molto vicino alla Madonnina.


E in questo week-end, che sta diventando un appuntamento annuale, ho anche finito il mio Parolin e ora attendo solo che arrivi al "telaio" la cornice per confezionarlo.

Alle mie amiche ho donato un piccolo pensiero, idea rubata a "Cuore e Batticuore" che secondo me fa cose splendide.
Un sacchetto profumato per armadi rivestito da me. Ma dopo Milano un altro appuntamento nella mia amata Venezia mi aspettava. L'incontro con un'altra amica di crocette Susanna di passaggio a Venezia con la famiglia. A lei ho donato un piccolo ricamo, a ricordo della sua visita.


E infine le sorprese non finiscono qui! La nostra numerosa famiglia è cresciuta ancora. E' arrivata Alma tre chili e du mesi di vita, sguardo dolce ma carattere deciso. Questa ci mangerà i risi in testa.

domenica 22 marzo 2015

Mi regalo un pomeriggio...

e mi tuffo all'interno de "Il Telaio", il negozio di Silvia ed Eleonora, sogno di tutte le ricamatrici da quelle in erba a quelle più brave.
Lo sguardo corre dalle pareti dove sono appesi molti ricami ai lini ordinati dai bellissimi colori, agli stand dei bottoncini per non parlare degli armadi con i nastrini. E poi ancora schemi, libri e charms.
Ogni angolo di questo negozio riserva sorprese e Silvia ed Eleonora non sono da meno con la loro gentilezza.
Quello che mi spinge a regalarmi un pomeriggio così è la necessità, notate il termine che solo chi è malato come me può comprendere, di prendere un pezzo di lino per dare vita  ad un nuovo ricamo che si accompagnerà ad uno appena finito.




Colle Santa Lucia di Parolin, amore a prima vista quando Fiore ha proposto un sal, ricamato su una banda a pois comprata al Telaio tempo fa.
E ora è tempo di ricamare Roverè della luna

 
E non solo visto che dal telaio sono uscita anche con tutto l'occorrente per ricamare un free di Parolin, iniziato la sera stessa.





Ma ovviamente non ho comprato solo questo ma anche dell'altro che userò più avanti e che sarà oggetto di altri post.


martedì 17 marzo 2015

Primavera

Nell'aria c'è e nella nuova casa si vede.







In questa casa che seppur bella e grande non riesco a sentire mia. 
Lasciate che almeno qui possa dire che c'è poco da dire "La casa è dove si trova il cuore".
Questa non è casa mia, qui ci sono solo i miei affetti, per il resto sono in prestito. 
Forse come ho letto in un blog una volta, devo fare pace con questa casa e arriverà il giorno in cui lo farò, o almeno lo spero.
Intanto sto a guardare chi la primavera la gusta sul serio.